Skip to content

LA SAGRA DI PAZZANO…

LA SAGRA DI PAZZANO… published on Nessun commento su LA SAGRA DI PAZZANO…

DA NON FARLA A FARLA CON SUCCESSO!
Ciao Amici, avete letto bene il titolo di questa lettera che sintetizza in maniera semplice quelli che sono stati 3 giorni di Sagra a Pazzano di Serramazzoni.
Doverosi sono i miei ringraziamenti a tutti gli AMICI che si sono prodigati affinché venisse compiuta la tradizionale Sagra di Paese, dagli stessi Pazzanesi (quei pochi purtroppo rimasti) che ci metto cuore e anima, dagli aiuti di Monfestino, quelli del Carrobbio, da San Dalmazio, da Valle, da Serramazzoni centro, da Riccò con la nostra Amica Rosy, fino a Pavullo con la mitica Monica, insomma un popolo montanaro che si aiuta e si adopera per portare sostegno e valore alle tradizioni che devono continuare ad esistere nonostante i tempi duri che affliggono anche le piccole realtà come la nostra.

Un Venerdì da LEONI con i Gatti Matti che hanno dato un impronta giovane, audace, intraprendente, coinvolgente, veri trascinatori di un pubblico che ha potuto godere di un concerto di altissimo livello qualitativo sia musicalmente che d’impatto visivo da palcoscenico. Davvero Esageratamente Bravi! Ve li consigliamo caldamente perché sanno davvero trascinare il pubblico e ti riempiono la pista di tanti giovani! La grigliata è stata all’altezza della situazione, con grigliatori che si sono ustionati ciglia e sopracciglia ma che continuavano ad andare avanti a grigliare tanta buona ciccia della mitica SAP di Pavullo. Speriamo che abbiano tutti apprezzato lo sforzo e l’impegno che ci abbiamo messo ed abbiano mangiato e bevuto bene alla nostra tavola.

Un Sabato fatto di Tradizioni, con un menù di qualità che abbiamo osato proporre per differenziarci dalla solita minestra, tortelloni al ragù e tortelloni burro e salvia fatti rigorosamente a mano, accompagnati da una classica Gramigna al Ragù, ed un classico di tutte le nostre Sagre popolari, Crescentine e Gnocco con tanti affettati diversi, accompagnati da croccanti e deliziose patatine fritte.
Dall’esperienza e dalla tradizione di una professionista del settore sono stati prodotti 1.900 tortelloni con la collaborazione di tante mani femminili, che hanno deliziato il palato della moltitudine di gente arrivata da ogni parte, siamo stati letteralmente assaliti da un fiume di gente! I quali ringrazio per la pazienza che hanno avuto nel fare educatamente la fila che si era creata, ma sono stati tutti serviti con piatti di ineguagliabile abbondanza e bontà. E dopo una buona mangiata si è aperta la pista con il gruppo Graziano e Maurizia, amici che per la seconda volta sono venuti a trovarci nelle nostre splendide colline portando la buonissima musica tradizionale del Liscio e della mazurca, con la voce di Maurizia che è davvero una potenza! Hanno concluso la loro serata portando in pista tanti bambini e con un tormentone estivo “ANDIAMO A COMANDARE” per darci un bel saluto e finire con 4 generazioni in pista dai 4 anni agli over 90!

Una Domenica di ricordi, non era previsto nulla dalla cucina, ed invece ci siamo guardati negli occhi ed abbiamo detto OK ci siamo, la gente viene per mangiare e daremo il massimo anche in questa serata. Il nostro storico Mario Toni ha deliziato la serata con una carrellata di diapositive che risalivano a Pazzano e Serramazzoni, raccontandoci gli aneddoti, la nascita e l’evoluzione della frazione di Pazzano e le sue tradizioni storiche. Apprezzata da tutto il pubblico presente che ha giustamente applaudito il nostro Mario per questa bellissima esperienza dal titolo inequivocabile A Ma Rcord!
Concludiamo questi tre giorni con un personaggio noto che non ha bisogno di presentazioni, Dj Enzo Persueder alla console accompagnato da Dj Roxelli vocalist, incredibile il coinvolgimento che sono riusciti a trasmettere per questa ultima serata Disco Pazzano Party! La Pista è stata riempita tutta! Un duo fortissimo alla console!

Concludo ringraziando tutti quanti per la presenza e per tutto il sostegno di questi tre splendidi giorni.

 Saluti
Maurizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Primary Sidebar